Gruppo Agenti Zurich: Via libera al “Patto per la Crescita”

Il consiglio direttivo ha approvato all’unanimità i termini contenuti nell’accordo che sarà firmato con Zurich martedì 9 febbraio, in occasione della convention della compagnia dedicata alla rete

Approvati all’unanimità, dal consiglio direttivo del Gruppo Agenti Zurich, i termini contenuti all’interno del Patto per la Crescita, l’accordo che ridefinirà il rapporto con la Compagnia per i prossimi 3/5 anni.

La trattativa avviata a dicembre scorso che è stata negoziata dal gruppo di lavoro istituito ad hoc composto da Enrico Ulivieri (presidente del Gaz), Marco Manfredini, Michele Mainolfi, Romolo Marinelli e Gian Mauro Spadavecchia ha ricevuto il via libera dall’esecutivo del gruppo.

Clicca qui per leggere la notizia completa

Attacchi Cyber: diventeranno “inassicurabili”, dice Greco

Secondo il ceo del gruppo svizzero i governi dovrebbero istituire schemi pubblico-privati per gestire il problema

Un avvertimento arriva da Mario Greco, CEO di Zurich Insurance, “I cyber attacchi diventeranno non assicurabili, molto più degli eventi catastrofali”.

Negli ultimi anni i manager delle grandi aziende si sono concentrati soprattutto sui rischi legati alla pandemia e al cambiamento climatico, invece bisognerebbe porre maggiore attenzione sui cyber attacchi, un pericolo da monitorare se i danni causati dagli hacker continueranno ad aumentare.

“Non sono solo dati, gli attacchi possono sconvolgere le nostre vite”.

“Quali sono le conseguenze se qualcuno assume il controllo di parti vitali delle infrastrutture?” si è chiesto il CEO, osservando come non siano solo dati, pensando ad attacchi recenti che hanno mandato i tilt ospedali, bloccato oleodotti e preso di mira dipartimenti governativi, alimentando la preoccupazione dei dirigenti assicurativi per il rischio sempre maggiore. E secondo il manager di Zurich è anche l’analisi generale a fare difetto: “In primo luogo, deve esserci la percezione che non si tratta solo di dati … si tratta di civiltà. Queste persone possono sconvolgere gravemente le nostre vite”.

Clicca qui per leggere la notizia completa

Foto in copertina: Mario Greco, CEO di Zurich Insurance

Zurich, un piano previdenziale sostenibile

La compagnia ha presentato Pronto Pensione, nuova soluzione pensionistica integrativa che tiene conto, nella sua strategia di investimento, dei parametri Esg

Pronto Pensione è il nuovo prodotto previdenziale di casa Zurich, un piano pensionistico complementare attento alla sostenibilità degli investimenti.

Pronto Pensione promette di garantire ai propri clienti una pensione integrativa per gli anni della pensione ma, allo stesso tempo, presta attenzione alla sostenibilità ambientale e all’inclusione sociale.

Questo nuovo prodotto previdenziale consente la modifica di entità e periodicità dei versamenti, ma anche la possibilità di sospendere e riattivare i pagamenti senza alcuna penale.

“Sempre più risparmiatori guardano con pessimismo al futuro, sia a causa delle tensioni geopolitiche sia per l’aumento dei prezzi: in questo quadro, il 35% degli italiani continua a guardare alla liquidità quale strumento ideale per proteggersi dai rischi futuri, nonostante un’inflazione persistente, il che evidenzia ancora una volta il bisogno di promuovere una corretta cultura del risparmio”, ha commentato Dario Moltrasio, ceo di Zurich Investments Life.

Clicca qui per leggere la notizia completa

Zurich presenta i target per il triennio 2023-2025

Greco, Ceo del Gruppo: “Nei prossimi tre anni, intendiamo far crescere ulteriormente i margini del ramo Danni e gli utili del ramo Vita”

Durante l’Investor Day, Zurich ha annunciato i nuovi target di gruppo per il triennio 2023 – 2025.

Si prevede un return on equity dell’utile netto (BOPAT ROE) superiore al 20%, una crescita organica composta degli utili per azione pari all’8% annuo, rimesse di cassa cumulative superiori a 13,5 miliardi di dollari e uno Swiss Solvency Test (STT) ratio pari ad almeno 160%. Rimarrà infine invariata e interessante. la politica dei dividendi.

“Negli ultimi tre anni, in un contesto caratterizzato da una pandemia globale e dalle sue ricadute economiche, dal crescente impatto del cambiamento climatico e dalla guerra in Ucraina, la nostra strategia di successo, incentrata sul cliente, sulla semplificazione e sull’innovazione, ha dato risultati costanti per gli azionisti e per i clienti – ha affermato Mario Greco, Group Chief Executive Officer di Zurich – Dopo due cicli strategici di successo, abbiamo già raggiunto molti risultati, ma la nostra ambizione non si ferma qui.”

Clicca qui per leggere l’articolo completo